Nelle scuole

BIMBI E ANIMALI, ACCOPPIATA VINCENTE

Gli IAA – Interventi Assistiti con gli animali, diffusi come “pet therapy” con cani, gatti, conigli, asini e cavalli assicurano enormi benefici per l’apprendimento e lo stato emotivo di bambini ed adolescenti.

 

PHOTO-2018-05-23-13-48-28

 

La pet therapy con bambini e adolescenti

La presenza di animali da compagnia all’interno di piani educativi è un ausilio per il raggiungimento degli obiettivi preposti.

Il fatto che i bambini considerino tali animali come partecipanti neutrali che non emettono giudizi è alla base dell’efficacia degli IAA: questi animali offrono ai bambini un supporto emozionale e sociale di grande valore, proprio perché pur essendo protagonisti attivi e desiderosi di partecipare all’interazione, è totalmente al di fuori delle loro caratteristiche comunicative la capacità di criticare verbalmente o di giudicare gli eventuali progressi del bambino.

L’animale da compagnia svolge una funzione di mediatore sociale e stimola i comportamenti accuditivi, promuovendo cambiamenti positivi in ambito cognitivo e comportamentale.

GLI EFFETTI BENEFICI DEGLI IAA

È scientificamente provato che l’interazione tra bambini e adolescenti e l’animale da compagnia:

  • stimola un aumento dell’attenzione, della reattività agli stimoli e della capacità di comunicazione;
  • porta ad una maggiore disponibilità emotiva alla partecipazione all’attività educativa;
  • contribuisce a creare un clima di “sicurezza” per i bambini in situazioni di stress;
  • determina maggiori interazioni sociali, un aumento dell’autodeterminazione, dell’autostima e del senso di responsabilità;
  • migliora alcuni parametri fisiologici, ad esempio causa una diminuzione della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, inducendo uno stato di rilassamento e di benessere psico-fisico

LA SEDUTA DI IAA

Una équipe multidisciplinare si occupa di individuare gli obiettivi specifici per bambini e adolescenti coinvolti negli incontri, definendo le modalità di interazione adeguate ad ogni utente coinvolto. Sarà poi compito del coadiutore e del suo animale, un binomio certificato, facilitare l’interazione costruttiva tra l’animale e le persone coinvolte, per il raggiungimento degli obiettivi educativi, di apprendimento o terapeutici indicati.

Questo è il motivo per cui è fondamentale lavorare in Equipe in quanto ogni persona coinvolta nel progetto ha un proprio compito definito e pertanto il legame tra gli operatori è tanto fondamentale per agganciare l’utente con il coadiutore e il cane.

Le linee guida nazionali pretendo quanto sopra esposto, binomio idoneo secondo lo standard della Regione (delle regioni che hanno aderito) spendibile in tutta Italia e cani certificati e assicurati per poter operare nell’ambito richiesto.

Per poter svolgere un progetto presso la struttura contattaci e saremo lieti di poter visitare il vostro istituto e darvi tutte le informazioni del caso.

Resp. Elena Bordiga – 3458035476 – elenabordiga@icanidelmulino.com