Corsi formativi

CORSO PET THERAPY A BRESCIA

IL COADIUTORE DELL’ANIMALE NEGLI INTERVENTI ASSISTITI (IAA)

PERCHE’ IL PERCORSO SIA ABILITANTE DEVE ESSERE RICONOSCIUTO DALLA REGIONE LOMBARDIA


FORMAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLE FIGURE PROFESSIONALI AI SENSI DELL’ART.4 DELL’ACCORDO “LINEE GUIDA NAZIONALI PER GLI INTERVENTI ASSISTITI CON GLI ANIMALI (IAA)”

 

I percorsi di formazione previsti in applicazione dell’Accordo ai sensi degli articoli 2, comma 1, lettere b) e 4, comma 1 del decreto legislativo 28 agosto 1997 n. 281 tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano recante “Linee guida nazionali per gli interventi assistiti con gli animali”, di seguito denominato “Accordo”, in Regione Lombardia trovano collocazione all’interno del sistema di istruzione e formazione professionale istituito dalla Legge Regionale 6 agosto 2007 n. 19 “Norme sul sistema educativo di istruzione e formazione della Regione Lombardia” sue successive integrazioni e modifiche e dai relativi provvedimenti attuativi.

foto-corso-petCapisaldi del sistema di formazione regionale sono:

 

−  accreditamento degli operatori che erogano servizi formativi;

−  standard di erogazione, secondo i quali gli operatori accreditati devono rispettare procedure uniformi relative all’avvio e allo svolgimento dei percorsi;

−  standard di certificazione, al fine di rilasciare attestati con il logo regionale spendibili su tutto il territorio nazionale.

 

 

REQUISITI DI ACCESSO AI PERCORSI

All’atto dell’iscrizione degli allievi, l’ente di formazione accreditato è tenuto a verificare, e a trattenere in copia, la seguente documentazione:

−  documento di identificazione e, qualora si tratta di stranieri, i documenti attestanti la regolarità del soggiorno secondo la normativa nazionale e/o comunitaria vigente;

−  titolo di studio previsto dallo specifico percorso formativo; qualora il titolo di studio sia stato acquisito all’estero, occorre al- legare la dichiarazione di valore e/o la traduzione asseverata secondo la normativa regionale vigente;

−  requisiti di accesso previsti nei singoli paragrafi relativi ai corsi.

 

ARTICOLAZIONE DEI PERCORSI

L’iter formativo finalizzato all’acquisizione dell’Attestato di idoneità agli IAA per:

 

Responsabile di progetto TAA

Responsabile di progetto EAA

Referente di intervento TAA

Referente di intervento EAA

Medico veterinario esperto in IAA

Coadiutore del cane

Coadiutore di cane, gatto e coniglio

Coadiutore del cavallo

Coadiutore dell’asino

deve essere completato in un arco di tempo non superiore ai 4 anni, a seguito della frequenza di tutti i corsi previsti dal percorso formativo scelto (propedeutico, base e avanzato) e del conseguimento dei relativi attestati di partecipazione.

L’attestato di partecipazione al solo corso propedeutico consente di operare in qualità di Responsabile di attività, limitatamente alle AAA.

 

L’iter formativo prevede tre percorsi:

Modulo 1: CORSO PROPEDEUTICO

Modulo 2: CORSO BASE

Modulo 3: CORSO AVANZATO

Per ogni percorso è prevista una verifica finale sui contenuti del percorso formativo svolto.
La Commissione, nominata direttamente dal soggetto accreditato, è costituita da almeno tre membri, di cui uno è nominato Presidente.
Il Presidente, al fine di garantire il principio di terzietà, è scelto tra soggetti che non hanno, nell’annualità di riferimento del percorso formativo, partecipato alle attività di direzione, progettazione e realizzazione del percorso stesso.
Relativamente ai soggetti accreditati in qualità di membro della commissione deve essere garantita la presenza del responsabile per la certificazione delle competenze.
Le procedure inerenti lo svolgimento delle prove di esame sono contenute nell’allegato A del decreto regionale n. 12453 del 20 dicembre 2012.

ISCRIVITI QUI  al prossimo corso in partenza per Maggio 2019

Per informazioni aggiuntive 345 8035476